Provincia di Caserta

Maltempo in Calabria: coinvolti turisti casertani

 Emergenza allagamenti in Calabria, con centinaia di turisti casertani bloccati nelle case e nei campeggi.

Una notte di pioggia e le strade della costa ionica cosentina vengono invase da un fiume di fango e detriti.

Siamo – ha scritto una ragazza casertana che si trova in un campeggio – in stato di allerta da 48 ore. L’unico riparo più sicuro sono i bagni per ora. Abbiamo l’acqua fino alle ginocchia, non si dorme, non si mangia, si spera solo“.

A Rossano, dove sono caduti 160 mm di pioggia e continua a piovere incessantemente, ed in particolare a Corigliano Calabro le strade sono state invase da fango e detriti, i torrenti ingrossati hanno straripato e alcune strade si sono sbriciolate. Numerose famiglie sono rimaste isolate, sul posto stanno intervenendo, anche con elicotteri, la Protezione civile, i carabinieri, la polizia, la guardia di finanza e le associazioni di volontariato.

L’emergenza è iniziata quando la pioggia si è fatta più intensa e il torrente Citrea è uscito dagli argini, allagando le strade. Tantissimi gli interventi dei vigili del fuoco per gli allagamenti e gli smottamenti, che stanno facendo arrivare rinforzi anche dalle regioni vicine, Campania e Lazio in testa.

A causa delle intense precipitazioni sulla costa jonica, nel tratto della statale 106 “Jonica”, tra Rossano e Cassano allo Jonio (Cs) – ha informato l’Anas – è consentito temporaneamente solo il traffico locale. Anche la viabilita’ locale è interessata da forti allagamenti.

Problemi anche per la rete ferroviaria. Circolazione sospesa per diverse ore sulla linea Sibari-Crotone per il maltempo che sta interessando la zona. Le abbondanti piogge hanno provocato l’allagamento della stazione di Corigliano e un guasto al sistema di telecomando dei treni nei pressi di Cariati.

(Giuseppe Perrotta)

 

Condividi!