Sport

Salutate la Capolista: la Casertana!

La Casertana espugna lo stadio Romeo Menti di Castellammare di Stabia, campo ostico che è sempre stato un fortino per le vespe nei derby, anche se tra le due tifoserie corre buona amicizia. Bravo mister Romaniello a cambiare schema nel mentre che si stava giocando dopo che la Juve Stabia stava trovando i tempi e gli spazi per poter far male.

La Casertana è matura parte molto ordinata, senza fretta e con un buon palleggio, già dai primi minuti, sembra superiore, almeno con la testa, alla compagine gialloblù che, in questo campionato, è partita davvero male. Vantaggio rossoblù che arriva già al 6’ con un passaggio tra le linee di Mancosu, velo di De Angelis e Negro insacca il primo gol in maglia rossoblù, buco centrale della difesa degli uomini allenati da Ciullo.

La risposta dei padroni di casa, però, arriva al 13’ con Vella con un bel tiro di destro, bravo Gragnaniello di pugni ad allontanare, ma le vespe trovano il pareggio al 15’ con Arcidiacono che approfitta di un retropassaggio beffardo di capitan D’Alterio troppo corto, battendo l’incolpevole Gragnaniello.

Alla mezz’ora sguscia bene Tito sulla fascia sinistra, palla messa benissimo rasoterra al centro dell’area, non ci arriva per centimetri Negro, da fuori gran tiro di Mancosu respinta però con il corpo steso a terra da Migliorini. Risposta stabiese ancora affidata ad Arcidiacono con un tiro centrale, Gragnaniello manda in angolo. Prima frazione di gioco che non regala più emozioni di rilievo.

Sembra che la rete del pareggio abbia ricaricato i giocatori ci casa che, anche senza una vera e propria trama di gioca, ma con grande fisicità, tengono bene il campo. Prima occasione gialloblù al 7’ st con Vella che da solo in area si fa ipnotizzare da Gragnaniello che, in due tempi, sventa il pericolo.

Stabia ancora pericolosa per ben due volte con Migliorini, sempre da calcio d’angolo, così mister Romaniello inserisce Rajcic a centrocampo al posto di Mangiacasale mettendosi nello schema 4-3-1-2.

Casertana che pian piano trova metri e al 33’ trova il gol del vantaggio: grande azione sulla sinistra di Tito che supera due avversari e serve al centro De Angelis che si trova il pallone sui piedi dopo un rimpallo e sottomisura insacca il pallone centralmente ed è il raddoppio.

Vantaggio che fortunatamente spegne le velleità stabiesi, rossoblù che, con un corposo possesso palla, resistono fino alla fine guadagnando tre punti importantissimi per il prosieguo del campionato.

Juve Stabia – CASERTANA 1-2

Juve Stabia: Russo, Cancellotti, Contessa, Obodo, Polak, Migliorini, Arcidiacono (30’ s.t. Gatto), Carrotta (38’ Caserta), Gomez, Vella, Favasuli: A disp.: Modesti, Romeo, Liotti, Buondonno, Carillo, Mileto, Mascolo. All.: Salvatore Ciullo.

CASERTANA: Gragnaniello, Rainone, Tito, Capodaglio, D’Alterio (25’ s.t. Idda), Murolo, Mangiacasale (18’ s.t. Rajcic), Mancosu, Negro (11’s.t. Alfageme), Agyei, De Angelis. A disp.: Maiellaro, Gala, Idda, Finizio, Pezzella, Cesarano, De Marco, Guglielmo, De Filippo, Ciotola. All.: Nicola Romaniello

Reti: 6’ Negro, 15’ Arcidiacono (J.Stabia), 33’ s.t. De Angelis

Ammoniti: Gomez, Carrotta, Vella, Caserta (J.Stabia)  Capodaglio (Casertana)

Note: Giornata estiva, 2000 spettatori, 400 provenienti da Caserta

Umori opposti nella sala stampa del “Menti”. Grande entusiasmo per la Casertana che conferma la vetta e porta a casa tre punti importantissimi e fortemente voluti. Il primo a parlare per i rossoblù è Maikol Negro. “Sono riuscito a fare gol, per me è sempre importante soprattutto per la squadra, ancor più oggi a Castellammare, piazza importante e blasonata. In settimana sentivo parlare di crisi qui con tanti giocatori ‘out’, ma non mi è sembrato proprio anzi, ho visto la squadra di Ciullo molto aggressiva e propositiva. Noi abbiamo fatto la nostra partita, il nostro marchio di fabbrica è fare calcio. In queste prime cinque uscite ci è riuscito molto bene e speriamo di continuare su questa strada. Oggi siamo riusciti a dire la nostra in un momento difficile, concentrandoci e compattandoci. Il ruolino di marcia al top? Più punti facciamo prima possibile e meglio è, ‘l’appetito vien mangiando’ e non ci tireremo indietro per qualsiasi altro obiettivo, che non sia la permanenza tra i Pro questo è indubbio, ma prioritariamente pensiamo alla salvezza. Se la classifica ci confermerà in posizioni che ci potranno regalare belle soddisfazioni, non potrà che essere ancora più bello. Il mio gol è stato frutto di una bellissima azione, sono molto contento. Al momento non sono al 100%, ma oggi mi è stata data una grandissima chance che non potevo sbagliare. Posso fare molto meglio, sto cercando la migliore forma, ma sono comunque soddisfatto, lavorerò ancora tanto per continuare su questa strada”.

Soddisfatto, ma come sempre critico ed obiettivo mister Nicola Romaniello che analizza così l’importante vittoria della Casertana nel derby in trasferta contro la Juve Stabia: “Una partita combattuta, a viso aperto ed ogni risultato poteva essere auspicabile. Nel finale di primo tempo siamo un po’ calati, nella ripresa a destra, dove stavamo concedendo un po’ troppo, abbiamo regalato qualcosa, ma è arrivato il raddoppio ed abbiamo conquistato tre punti importantissimi. Oggi non era assolutamente facile vincere, oggi ci sono forse mancati anche i centimetri di Diakitè, ma siamo molto contenti di questo risultato e chi l’ha sostituito ha fatto bene”. Siamo stati premiati per l’impegno ed il sacrificio. Tito? Per lui era una gara emozionante e particolare, la sua giocata è stata splendida e non è mai facile affrontare la squadra della propria città. La salvezza? Resta il nostro obiettivo primario, ma sono convinto al contempo che la nostra sia una squadra che può giocarsela con ogni avversaria, dando il massimo sempre e dando fastidio a chiunque fino alla fine della stagione”.

 

 

Risultati Quinta Giornata
Ischia 0 – 1 Akragas
Juve Stabia 1 – 2 CASERTANA
Andria 2 – 0 Castelli Romani
Lecce 0 – 0 Catania
Paganese 1 – 1 Messina
Melfi 3 – 0 Benevento
Monopoli 1 – 0 Martina Franca
Matera 1 – 1 Foggia

 

 

# Squadra P
CASERTANA 11
Paganese 9
Andria 9
Benevento 8
Akragas 7
Melfi 7
Monopoli 6
Messina 6
Ischia 6
Lecce 6
Foggia 5
Cosenza 4
Juve Stabia 4
Matera 3
Castelli Romani 3
Martina Franca 2
Catania 1
Catanzaro 1

 

Sesta Giornata
10.10. 14:00 Castelli Romani Paganese
11.10. 14:00 Ischia Melfi
11.10. 15:00 Akragas Andria
11.10. 15:00 Catania Catanzaro
11.10. 15:00 Foggia Lecce
11.10. 15:00 Messina Matera
11.10. 17:30 Benevento Monopoli
11.10. 17:30 Cosenza CASERTANA
11.10. 17:30 Martina Franca Juve Stabia

 

****************************************

Appuntamento su Radio PRIMARETE (sui 95.00 Mhz in FM ed anche in streaming su pc, tablet, iphone e smartphone dal sito www.radioprimarete.it) ogni lunedì dalle ore 19.30 circa (in replica ogni mercoledì dalle 00.05) con “CALCISTICAMENTE PARLANDO”, condotto in studio da Nico Marotta, Giovanni Fiorentino e Maurizio Lombardi con i loro ospiti.

Per gli interventi in diretta in trasmissione: sms al numero 338.99.48.576, mail a diretta@radioprimarete.it.

Condividi!