Due arresti dei carabinieri per spaccio di droga

Due arresti dei carabinieri per spaccio di droga

apr 11, 2017

I carabinieri, intervenuti in via Napoli a Santa Maria Capua Vetere nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti, hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio la 31enne Monica Melenciuc, di origini rumene, ma di fatto domiciliata a San Prisco.

La donna, controllata a bordo di una autovettura di piccola cilindrata, a seguito di perquisizione veicolare, è stata trovata in possesso di sostanza stupefacente del tipo cocaina, occultata all’interno di una borsa e confezionata in una busta in cellophane termosaldata per un peso complessivo lordo di 133 grammi.

L’arrestata è stata sottoposta agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Gli stessi militari dell’Arma, appartenenti stavolta alla Compagnia di Marcianise, hanno tratto in arresto a San Marco Evangelista Abdul Motin BABOR, originario del Bangladesh, ma di fatto domiciliato nel comune sammarchese, ritenuto responsabile di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente e detenzione di arma clandestina.

Nella circostanza, i carabinieri, durante un normale servizio perlustrativo in quel centro cittadino, hanno notato il BABOR cedere una dose di sostanza stupefacente ad un occasionale acquirente.

Al termine dell’attività di osservazione i carabinieri hanno bloccato un secondo acquirente facendo ingresso nell’abitazione dello spacciatore dove, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, hanno rinvenuto e sequestrato nr. 12 dosi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, del peso complessivo di gr. 54; nr 50 dosi di sostanza stupefacente del tipo “hashish” del peso complessivo di gr. 100; nr 4 buste di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, del peso complessivo di gr. 400, non ancora suddivisi in dosi; una busta contenente circa 20 grammi di semi di “marijuana” nonché materiale vario per il confezionamento, bilancini di precisione, un machete di 50 cm di lunghezza, una pistola a salve marca Kimar Derringer cal. 6 mm, modificata e pronta all’uso con due cartucce con ogiva in piombo già inserite in canna. Sequestrata anche la somma, in denaro contante, di 3.250 euro ritenuta provento dell’attività illecita

L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Condividi!

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa Privacy | accetto

Contact Us

[shortcode]