Sport

Un goal per tempo e la Casertana è out a Trapani

Una brutta Casertana, ormai una costante di questo periodo, incappa al “Provinciale” di Trapani nella terza sconfitta in trasferta nelle ultime quattro gare. Un dato che inizia a preoccupare, soprattutto perché, contro squadre attrezzate e strutturate (Catanzaro, Catania e Trapani), i falchetti non riescono a segnare e soprattutto fanno una fatica immane a produrre gioco e tiri in porta. Alla fine decidono i gol, uno per tempo, di Taugourdeau e del sempre verde Evacuo che chiude definitivamente una gara in cui i padroni di casa hanno tenuto sempre il pallino del gioco tra le mani.

Casertana costretta a fare di necessità virtù viste le squalifiche di Zito, D’Angelo e Rainone a cui si aggiungono gli infortunati Pinna, Mancino e Floro Flores, in panchina solo per onor di firma. Emergenza che costringe il duo Esposito – Di Costanzo a puntare sugli uomini che restano con il rientrante Vacca a fare da metronomo in mezzo al campo e Blondett a completare il trio difensivo. In avanti invece tutto nei piedi di Castaldo, che non segna dalla gara di Catanzaro, affiancato da Padovan. In panchina l’ultimo arrivato in casa rossoblù, l’esterno sinistro Luigi Genovese classe ’98 svincolatosi a seguito del fallimento del Matera. In casa Trapani, chiamata a provare ad accorciare le distanze dalla capolista, assente Tulli causa infortunio, rimediato in Coppa Italia col Potenza, e dentro Lomolino mentre tocca a Dambros affiancare in avanti Evacuo e Ferretti.

Gara inizialmente bloccata con le due squadre, soprattutto il Trapani, alla ricerca del predominio territoriale e Casertana che prova ad agire di rimessa. Nella prima vera occasione dell’incontro però i padroni di casa passano in vantaggio: 13′ azione personale di Ferretti che viene fermato al limite dell’area con un fallo da De Marco e direttore di gara che, senza esitazioni, comanda un calcio di punizione da posizione pericolosa. Alla battuta va proprio Taugourdeau il cui tiro si rivela preciso e forte e termina la sua corsa alle spalle di Adamonis che può solo guardare la traiettoria della sfera. Passati in vantaggio, i padroni di casa continuano a premere sull’acceleratore ed al 22’ è Ferretti, bravo a raccogliere un cross dalla destra di Costa Ferreira, a stoppare la sfera, ma la sua conclusione si perde alta sopra la traversa. La Casertana prova a farsi vedere al 29’: punizione di Vacca e Dini è costretto all’uscita per anticipare Blondett, pronto all’impatto di testa. Al 36′ però è ancora Trapani: traversone di Corapi dalla destra ed un colpo di testa fuori misura di Evacuo con la sfera che si perde sul fondo. Al 41’ è ancora Corapi a spaventare la retroguardia rossoblù, ma la sua conclusione dalla distanza è controllata in due tempi da Adamonis. È l’ultimo sussulto della prima frazione di gioco che vede il Trapani andare meritatamente in vantaggio e Casertana chiamata a riordinare le idee.

Ad inizio ripresa, mister Italiano butta nella mischia l’ex Piacenza Fedato lasciando negli spogliatoi Dambros, con l’auspicio di poterne sfruttare la velocità per mettere in difficoltà la retroguardia rossoblù ,apparsa spesso in grossa difficoltà. Al 60’ il Trapani mette il punto esclamativo sulla partita: fallo di Pascali, apparso abbastanza ingenuo, ai danni di Evacuo, con il direttore di gara che indica prontamente il dischetto del rigore. Lo stesso Evacuo prende il compito di battere la massima punizione e, con un tiro preciso, spiazza Adamonis. Al 70’ è ancora il Trapani ad affacciarsi dalle parti di Adamonis, attento a bloccare in due tempi la conclusione di Ferretti. Al 73’ Trapani vicino al tris: retropassaggio di Lorenzini verso Adamonis che restituisce male il pallone, arriva Corapi dal limite che, con una girata improvvisa, manda di pochissimo a lato. La gara di fatto termina qui.  C’è tempo solo per l’esordio in maglia rossoblù di Genovese che prende il posto di Padovan, poi la lunga attesa per il triplice fischio del direttore di gara. Dopo quattro minuti di recupero, termina l’incontro: il Trapani festeggia, la Casertana esce a testa bassa. Lo specchio di una gara giocata davvero male.

(Giovanni Fiorentino)

Pubblicato da Casertana F.C. su Domenica 10 marzo 2019

TRAPANI – CASERTANA 2-0

Trapani: Dini; Costa Ferreira, Scognamillo (dal 60’ Mulè), Pagliarulo (dal 79’ Da Silva), Lomolino (dal 60’ Franco); Toscano (dal 77’ Aloi), Taugourdeau, Corapi; Ferretti, Evacuo, Dambros (dal 46’ Fedato). A. disp. Cavalli, Ferrara, Nzola, D’Angelo, Scrugli, Garufo, Mastaj. All. Italiano

CASERTANA: Adamonis; Blondett, Pascali, Lorenzini; De Marco, Romano (dal 60’ Cigliano), Vacca, Santoro, Meola; Castaldo, Padovan (dal 79’ Genovese). A disp. Zivkovic, Ciriello, Gonzalez, Cigliano, Floro Flores. All. Esposito – Di Costanzo

Arbitro: Andrea Zingarelli di Siena

Assistenti: Alessandro Rotondale dell’Aquila e Michele Pizzi di Teramo

Reti: 14’ Taugourdeau, 61’ Evacuo (rig)

Ammoniti: Scognamillo, De Marco, Pascali

Calci d’angolo: Trapani 4; Casertana 4

Recupero: primo tempo 1′; secondo tempo 4′

Appuntamento ogni lunedì alle ore 19,45 sulle frequenze di Radio PRIMARETE (95.00 FM oppure in streaming dal sito www.radioprimarete.it) con “Calcisticamente Parlando”, il magazine condotto in studio da Maurizio Lombardi, Giovanni Fiorentino ed Oreste Cresci. Possono partecipare alla trasmissione anche le ns. ascoltatrici ed i ns. ascoltatori con SMS al 338.99.48.576, con mail a diretta@radioprimarete.it oppure con msg sulla pagina ufficiale FB di Radio PRIMARETE.

Condividi!