Sport

Ingaggiati il laterale sinistro ed il difensore centrale: in rossoblù Daniele Paparusso ed Jacopo Silva

Continua la preparazione della Casertana FC in vista dell’esordio in questo campionato allo stadio “A. Pinto” contro il Rende.

La partita, che avrà inizio alle ore 17.30 di domenica 1 settembre, sarà arbitrata dal Sig. Mario Davide Arace di Lugo di Romagna, coadiuvato dai Sigg.ri Pappagallo ed Abruzzese. Il fischietto romagnolo, nella stagione in corso, ha diretto la sfida di Coppa Italia di C Lecco-Giana Erminio (1-2) mentre l’unico precedente con i falchetti risale allo scorso campionato relativamente alla partita Paganese-Casertana (2-2) del 24 marzo 2019.

I rossoblù sono chiamati a riscattare l’immeritata sconfitta subita domenica scorsa a Potenza contro la formazione calabra, ma non sarà impresa facile in quanto anche i granata cosentini sono reduci da una partita persa però sul proprio campo di gioco ad opera del Bisceglie.

Nel frattempo la società di corso Trieste continua la sua opera di completamento dell’organico a disposizione di mister Ginestra.

Colmata la lacuna del laterale difensivo con l’ingaggio di Daniele Paparusso, difensore sinistro nato il 26 marzo 1993. Reduce da una stagione con la Fidelis Andria (26 presenze, 1 gol), Paparusso vanta una lunga militanza in C con le maglie di Fondi, Racing Roma, Vibonese, Tuttocuoio, Grosseto, Pontedera e Poggibonsi, nonché un’esperienza in B con la Ternana nella stagione 2013/14.

Laterale sinistro di 180 cm, Paparusso ha già raggiunto Caserta, pronto per la nuova avventura in rossoblu: “Sono entusiasta della firma e di indossare questa maglia. So che mi trovo in una piazza esigente, importante e blasonata; questo non può che essere un ulteriore stimolo per me a fare bene. Trovo un’ottima squadra e so che potremo toglierci delle soddisfazioni. Sono pronto e sono subito a disposizione di mister Ginestra”.

Ma non è finita qui!

Infatti a far parte della rosa è arrivato anche Jacopo Silva. Difensore centrale di provata esperienza ed efficacia, è nato a Bobbio (PC) il 20 agosto 1991 e proprio con la storica squadra emiliana ha mosso i primi passi nel professionismo nel 2010 dopo la trafila nel settore giovanile. Dal 2012 al 2015 ha vestito la maglia della Pro Piacenza collezionando 86 presenze e 3 gol, per poi tornare al Piacenza. Nelle ultime quattro stagioni è stata tra i protagonisti dell’escalation emiliana. Con la fascia di capitano sul braccio ha disputato la finale play-off della scorsa stagione, persa dal Piacenza contro il Trapani.

Arrivo molto carico e pieno di motivazioni. Per la prima volta – ha commentato Silva subito dopo l’annuncio –  provo un’esperienza lontano da Piacenza. Sono cresciuto lì, ho indossato la fascia di capitano. Arrivare in una nuova società, in girone diverso, in una piazza calda del sud: sono tutti stimoli importanti. So bene che ci sono delle responsabilità da assumersi. Quando mi si è presentata questa opportunità l’ho colta al volo, come una sfida che può farmi crescere tanto, professionalmente e umanamente”.

Inoltre sembra prossima ad arrivare a buon fine la trattativa per riportare in rossoblù Antonio Meola che tornerebbe a Caserta a fare il “quinto di centrocampo” come richiesto da mister Ginestra subito dopo la partita di Potenza. Arrivato a Caserta all’inizio dello scorso anno, Meola è stato tra i falchetti fino a giugno scorso quando, scaduto il suo contratto, non è stato riconfermato. Essendo allo stato ancora svincolato, potrebbe facilmente fare rientro a Caserta.

Contemporaneamente, sul fronte delle “uscite“, la Casertana ha ceduto a titolo temporaneo all’U.S. Agropoli, militante nel campionato di serie D, il difensore mancino classe 2001 Francesco Leonetti e, sempre a titolo temporaneo, all’ASD Fanfulla l’attaccante classe 2001 Giuseppe Zaccaro, cresciuto nel settore giovanile rossoblù e che la scorsa stagione sportiva ha esordito in prima squadra collezionando 3 presenze. Il prestito alla società lombarda rappresenta per la Casertana FC una tappa importante per la crescita del giovane attaccante.

Intanto proseguono, sotto l’attento controllo del cardiologo dott. Salvatore Severino, dell’equipe diretta dal dott. Marco Pepe, gli accertamenti relativi alle condizioni del calciatore Malick Lame.

Dopo lo svenimento avvenuto in campo durante una seduta di allenamento, il calciatore fu prontamente soccorso dallo staff sanitario presente in campo e, dopo essersi ripreso, accompagnato dal responsabile sanitario Camillo Agnano presso la Clinica “San Michele” di Maddaloni per i necessari controlli.

Scongiurata qualsiasi negativa ipotesi, il calciatore rimarrà comunque in osservazione ancora per qualche giorno presso la Casa di Cura maddalonese ove ha ricevuto la visita della dirigenza rossoblù e di una delegazione della prima squadra.

Condividi!