Capua Cronaca

Bombole di gas “pericolose”: perquisizione e sequestro presso “La Zippo Gas” di Camigliano

A seguito del recente episodio accaduto nel Comune di Vitulazio ove si è verificata l’esplosione di una bombola di gas presso un’abitazione civile, durante la quale, a causa del forte incendio divampato, hanno rischiato di perdere la vita due persone, la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha delegato la Compagnia della Guardia di Finanza di Capua ed il Comando dei Vigili del Fuoco di Caserta ad effettuare una perquisizione presso la sede della società “LA ZIPPO GAS” S.r.l., con sede in Camigliano, risultata aver venduto le bombole in questione.

Nel corso delle attività, i militari hanno accertato l’illecita detenzione di 119 bombole di GPL pronte per essere immesse in commercio, risultate, oltre che carenti del titolo legittimante il possesso, anche prive di collaudo/revisione, in violazione degli artt. 437, 517 e 648 c.p.

Pertanto, si è proceduto al sequestro immediato di tutti i fusti risultati non conformi, al fine di scongiurare possibili ulteriori pericolosi incidenti.

Già lo scorso anno le stesse Fiamme Gialle capuane avevano effettuato un controllo nei confronti della stessa impresa sottoponendo a sequestro 523 bombole di GPL, per le medesime violazioni e rilevando anche la presenza nel piazzale della società di una postazione per la colorazione delle bombole di proprietà di altre aziende sulle quali, previa verniciatura di colore rosso, veniva apposta un’etichetta adesiva con il nome della società “LA ZIPPO GAS” S.r.l..

Condividi!