Sport

La capolista Ravenna “sbriciola” al PalaMaggiò una inconsistente JuveCaserta

Sconfitta interna per una brutta Caserta che cade, male, al cospetto della capolista Ravenna. Squadra solida quella di coach Cancellieri, che legittima il proprio primato: dopo un avvio difficile (9-4), Ravenna preme sull’acceleratore e porta il match sui binari più congeniali, grazie ai suoi americani e ad un Venuto bravo a spaccare in due il match entrando dalla panchina. A Caserta non basta la tripla doppia di Giuri da 21 punti, 12 rimbalzi e 10 falli subiti: poca intensità difensiva e troppa confusione offensiva, fattori che, per affrontare la capolista, sono tutt’altro che favorevoli. Da sottolineare anche la prova positiva di Turel (13). Da valutare, per il match in casa di Montegranaro, le condizioni di Allen, non più rientrato a causa dell’infortunio subito nelle prime battute del match, e Cusin, a seguito della ginocchiata rimediata nelle ultime battute del match.

Coach Gentile manda in quintetto Turel con Cusin, Giuri, Carlson ed Allen, mentre coach Cancellieri, che deve far a meno di Potts (non al meglio, influenza), getta nella mischia Jurkatamm con i “soliti” Sergio, Thomas, Chiumenti e Marino.

Chiumenti si presenta subito con un bel movimento in post, Allen lascia subito il campo per una botta subita in uno scontro con Thomas, al suo posto entra Hassan e Caserta piazza un break di 7-0 con 4 punti di Cusin e la tripla di Turel. Thomas interrompe l’avanzata casertana, Cusin è ispirato, la capolista pasticcia ma si tiene aggrappata con Thomas ed il neo entrato Venuto (9-8 al 5′). Potts entra in campo nonostante qualche sintomo influenzale, Allen rientra dopo la botta subita e prima costringe Thomas a commettere il secondo fallo su tentativo dall’arco (1/3), poi commette la stessa ingenuità su Marino (2/3) e Ravenna torna a mettere il naso avanti con la tripla di Potts. La risposta bianconera è affidata a Giuri (2+1), Venuto punisce subito la zona casertana, Sergio trova i primi punti della sua partita e fissa il punteggio sul 13-18 di fine primo periodo.

Caserta parte con difficoltà, Treier e Sergio porta gli ospiti sul +13 (13-26), con i bianconeri che subiscono oltremodo la zona ordinata da coach Cancellieri. Allen torna a smuovere il punteggio per Caserta dalla lunetta, interrompendo il parziale di 0-13 di Ravenna che, al contempo, raggiunge il bonus con ancora 7′ sul cronometro del 2° quarto. La tripla di Giuri riporta i bianconeri sul -6, l’airball di Carlson apre il contropiede ospite chiuso da Thomas ma Ravenna, dopo la stoppata di Cusin proprio su Thomas, trova nuovamente il +13 con la tripla di Venuto ed il canestro di Thomas, che converte a canestro dopo aver catturato 3 rimbalzi offensivi. Dopo 17′ di anonimato si sveglia Carlson, Caserta fatica maledettamente a rimbalzo, la tripla di Turel illude, ma Potts risponde allo scadere riportando i suoi alla doppia cifra di vantaggio.

Carlson apre con una tripla la seconda metà di gara, Sergio, Thomas e Potts rispondono con la stessa moneta e consentono ai viaggianti di toccare il massimo vantaggio sul +17 (31-48); Paci sembra non voler mollare ed interrompe, con 4 punti in fila, il parziale di 9-0 di Ravenna che, però, prima trova punti importanti dalla lunetta, poi consente a Marino di realizzare 5 punti in fila che, con lo step back di Thomas, valgono il 37-58 del 26′. I romagnoli, nonostante qualche timida reazione di Turel, legittimano la loro superiorità con Jurkatamm e Marino, con Gentile costretto a tener ancora fuori Cusin (falli) ed Allen; la tripla di Treier serve a Ravenna ad allungare ancora, in vista di un ultimo periodo che ha il sapore del garbage time, complici anche i soli 9 punti realizzati dai bianconeri in questa terza frazione.

L’ultima frazione è un’agonia per Caserta, che nella fretta di rosicchiare punti a Ravenna, presta il fianco al contropiede della capolista: Ravenna, dopo il tecnico fischiato a Giuri per proteste a seguito di un contatto duro con Venuto, tocca il massimo vantaggio sul +27 (49-76 al 32′), con Cusin costretto ad abbandonare il campo per infortunio dopo la stoppata rifilata a Potts. Giuri rosicchia qualcosa dalla lunetta, ma la solidità di Ravenna tiene gli ospiti avanti sempre con un buon margine, consentendo anche a Bravi di trovare la gloria personale; per Caserta, invece, arriva la tripla finale di Iavazzi. Ora tocca leccarsi subito “le ferite” perché mercoledì 15 gennaio alle ore 21.00 si torna già sul parquet e per la squadra casertana c’è la trasferta impegnativa quanto decisiva per le proprie sorti future contro la Poderosa Montegranaro, “gasatissima” dopo la vittoria ottenuta stasera a Mantova.

Nel dopopartita in sala stampa coach Nando Gentile, in diretta ed in esclusiva sulle frequenze di Radio PRIMARETE Caserta, non si nasconde davvero “dietro al dito” per giustificare una esibizione indecorosa della propria squadra.

S.C. JUVECASERTA – Ravenna 67 – 85
(1/4: 13-18; 2/4: 28-39 (15-21); 3/4: 47-69 (19-30);4/4 67-85 (20-16))

Sporting Club JuveCaserta: Giuri 21, Turel 13, Paci 7, Carlson 6, Cusin 6, Hassan 5, Allen 3, Iavazzi 3, Bianchi 2, Valentini 1, Aldi. Del vaglio ne. Allenatore: Gentile
Ravenna: Thomas 20, Giddy Potts 15, Marino 12, Venuto 10, Treier 10, Sergio 8, Jurkatamm 3, Bravi 3. Chiumenti 2, Seck 2, Farina, Zanetti ne. Allenatore: Cancellieri
Arbitri: Radaelli di Rho (MI), Tallon di Bologna e Maschietto di Treviso
Caserta : tiri da 2 10/29 (35%), da 3 7/28 (25%), liberi 26/31 (84%), rimbalzi 38 di cui 12 offensivi, assist 11
Ravenna: tiri da 2 18/35 (51%), da 3 13/34 (38%), liberi 10/13 (77%), rimbalzi 41 di cui 13 offensivi, assist 11

***********************************

Consueto appuntamento martedì pomeriggiodalle ore 19.35, sulle frequenze di Radio PRIMARETE (sui 95.00 Mhz in FM, in DAB+ sul canale 10A del mux CREADAB oppure in streaming su pc, tablet, iphone e smartphone dal sito http://www.radioprimarete.it) con “Cestisticamente Parlando”, il magazine settimanale condotto in studio da Eugenio SimioliRosario PascarellaFrancesco Gazzillo con i contributi di Sante Roperto e Mario Della Peruta.

Possono partecipare alle trasmissioni anche le ns. ascoltatrici ed i ns. ascoltatori con SMS al 338.99.48.576, con mail a diretta@radioprimarete.it oppure con msg sulla pagina ufficiale FB “Cestisticamente Parlando” di Radio PRIMARETE o sul nostro profilo Instagram “radioprimaretecaserta”.

Condividi!