Caserta Cronaca

Casertana 24enne rientrata da Milano positiva al test del coronavirus: chiuse tutte le scuole fino a domenica!

Sono di due giovani donne campane i tamponi risultati positivi al test del coronavirus e inviati dall’Ospedale Cotugno di Napoli all’Istituto superiore di Sanità a Roma, cui spetta l’ufficialità definitiva.

Le due donne, una originaria di Caserta, l’altra residente a Montano Antilia, piccolo comune cilentano in provincia di Salerno, sono rientrate nei giorni scorsi dalla Lombardia.

La giovane casertana è rientrata da Milano e, pur asintomatica, si è comunque presentata spontaneamente questo martedì 25  febbraio all’ospedale per malattie infettive “Cotugno”, centro di riferimento regionale per il coronavirus. Dopo essersi sottoposta al test, non presentando sintomi che facessero pensare ad un eventuale contagio, ha ricevuto dai sanitari la possibilità di rientrare a casa rispettando però le norme della “quarantena obbligatoria”.

A tal proposito si ricordano le disposizioni in merito emesse da parte del Ministero della Salute: la quarantena obbligatoria significa rimanere in isolamento presso l’immobile di residenza per un minimo di 14 gg, limitando le uscite da casa solo ed esclusivamente allo “stretto necessario” e comunque utilizzando sempre guanti e mascherina. Contemporaneamente vanno invitati tutti i soggetti che sono stati in precedenza in contatto con il soggetto posto in “quarantena” a chiamare il numero verde nazionale 1500 per sottoporsi a controlli obbligatori. Il soggetto posto in quarantena, durante l’intero periodo, sarà assistito da personale medico ASL per eventuali terapie di contenimento del virus.

Successivamente il test effettuato dalla 24enne casertana presso l’ospedale Cotugno di Napoli è risultato positivo ed è stato inviato allo “Spallanzani” di Roma per la conferma definitiva. Nel frattempo la 24enne è stata immediatamente prelevata e trasferita all’ospedale partenopeo dove resterà isolata fin quando non arriverà il risultato delle controanalisi. Intanto si sta cercando di ripercorrere tutto il percorso che ha effettuato nel rientrare dal Nord Italia fino a Caserta ed i contatti che ha avuto. Nel contempo tutti i familiari della ragazza sono stati sottoposti ad un tampone di controllo.

Il sindaco di Caserta Marino, appena ricevuta la notizia, in qualità di massima autorità anche sanitaria  della collettività cittadina, ha disposto la chiusura fino a domenica di tutte le scuole di ogni ordine e grado, sia pubbliche che private, della città.

Una decisione “cautelativa” onde permettere l’esecuzione di una immediata opera di sanificazione in ogni istituto che costringerà tutti a restare a casa almeno fino a domenica. Poi si capirà l’evoluzione della vicenda legata al “tampone positivo” con il responso dello “Spallanzani” di Roma e la comunicazione ufficiale del Ministero della Salute.

L’ordinanza del sindaco Marino segue di poche ore quella adottata da numerosi sindaci dell’agro aversano che hanno già provveduto alla chiusura forzata degli istituti scolastici dopo il vertice svolto presso la sala consiliare del Municipio di Aversa.

Condividi!