Sport

La Casertana fa il bis: i falchetti meritatamente “corsari” a Monopoli

In piena emergenza per l’epidemia dovuta al coronavirus, non si ferma il girone C delle Serie C anche se fino al prossimo 3 aprile tutte le partite si giocheranno porte chiuse ed in assenza di tifosi in ottemperanza a quanto emanato dal governo. Tocca quindi anche alla Casertana fare “di necessità, virtù”, soprattutto giocando nella “tana” della terza forza del campionato, quel Monopoli che è stato finora, insieme alla Reggina, una delle sorprese del campionato e che vuole continuare il suo inseguimento alla capolista. Per i falchetti c’è la volontà di dare seguito alla vittoria interna con la Cavese per raggiungere l’obiettivo dei 40 punti che dovrebbero garantire la permanenza nella categoria. Da segnalare che la Lega, all’ultimo momento, ha posto rimediato alla sua incongruenza affidando all’ultimo momento la direzione della gara al Sig. Mario Vigile di Cosenza al posto del designato Sig. Maggio di Lodi che, per ovvie ragioni, è rimasto in Lombardia.

Entrambi gli allenatori prediligono lo stesso schema tattico ed entrambi devono rinunciare ad un giocatore per squalifica: Francesco Giorno, ex-rossoblù, per i pugliesi ed il bomber Gigi Castaldo per i falchetti.  Tra i biancoverdi in campo Antonino tra i pali, il bulgaro Tsonev, Andrea Maestrelli (nipote di quel famoso Tommaso che allenò la Lazio che conquistò lo scudetto nel 1974). Per quanto riguarda gli altri ex-rossoblù, Carriero è titolare mentre Jefferson è in panchina. Ginestra recupera Tascone e capitan Rainone, sebbene in panchina. Confermati Mak Varesanovic a centrocampo ed Adamo sulla corsia di sinistra. Coppia d’attacco Origlia e Starita con Corado ancora in panchina.

In un clima del tutto irreale, il Monopoli parte a spron battuto costringendo la Casertana alle barricate. Al 5’ Salvemini, pescato sulla fascia sinistra, fa partire un tiro-cross che Crispino riesce a sventare non senza qualche difficoltà. La Casertana dà l’impressione, come in altre occasioni in trasferta, di saper aspettare e ripartire in velocità ed infatti al 12’ costruisce una buona occasione da rete con un tiro da lontano di D’Angelo che per poco non trova Starita pronto alla deviazione sotto porta. Falchetti ancora pericolosi un minuto dopo con una furibonda mischia nei pressi di Antonino, ma nessuno in maglia rossoblù riesce ad assestare la botta vincente. Al 15’ scende sul fronte destro Hadziosmanovic con cross al centro dove la testa di Fella non inquadra la porta. Al 18’ va al tiro Tsonev, ma la sua conclusione si perde molto lontana dal palo sinistro di Ginestra. Pur battagliando energicamente le due squadre non riescono a verticalizzare le proprie manovre per cui le conclusioni a rete latitano. Adamo pericoloso al 26’ su un calcio di punizione di Varesanovic che lo pesca sul secondo palo, ma la deviazione finisce a lato. Intorno alla mezz’ora la Casertana si mantiene in costante possesso palla e nei pressi dei sedici metri biancoverdi. Fella e Salvemini spesso sono costretti a ripiegare fino al limite della propria area per trovare qualche giocata ed è il Monopoli a dover cercare qualche ripartenza buona per cercare di costruire qualche pericolo per i rossoblù. La squadra di Scienza denota pure un certo nervosismo non riuscendo – mercé l’asfissiante pressione ospite – a trovare l’intesa adeguata tra i suoi elementi. Al 39’ Donnarumma se ne va in percussione sulla sinistra e mette al centro; provvidenziale l’intervento di piede di Crispino che anticipa compagni ed avversari ed allontana la minaccia. Al 45’ si fa vedere Fella che, servito da Hadziosmanovic, cerca l’affondo, ma è stoppato al momento del tentativo finale. Dopo 2’ di recupero le squadre vanno negli spogliatori con la Casertana che mostra di essere scesa al Veneziani senza alcun timore reverenziale.

Dopo l’intervallo si torna in campo con gli stessi 22. Il Monopoli sembra aver recepito la strigliata di Scienza a metà partita, ma il leit motiv della gara non sembra variare, con la Casertana sempre in palla e pronta a rintuzzare, spesso con ficcanti ripartenza, gli attacchi biancoverdi. All’8’ la cosa più bella della partita: su traversone di Hadziosmanovic, Fella si produce in una spettacolare rovesciata, ma Crispino tiene sotto controllo la sfera, destinata sul fondo. Al 13’ Caldore abbatte Carriero al limite dell’area e becca il giallo dal signor Vigile con la successiva punizione di Salvemini che fa la barba al palo destro di Crispino. Matura il tempo per l’ingresso in campo di Gaston Jefferson che prende il posto proprio di Salvemini. Al 16’ altro fallo su Carriero, questa volta di Tascone che a sua volta guadagna il cartellino giallo. Ora quello del Monopoli è un vero e proprio assedio e la Casertana sembra non aver più la verve per uscire dalla propria metà campo. Tsonev al 19’ cade in area, ma non convince l’arbitro ad assegnargli il rigore, anzi il direttore di gara gli esibisce il cartellino per simulazione. Al 22’ i falchetti escono dal guscio ed uno smarcante invito di Origlia mette Starita in condizione di concludere a rete, ma la sfera le viene deviata in angolo. Qualche attimo dopo va alla conclusione D’Angelo con la palla che sorvola di poco la traversa. Al 27’ l’azione-gol più limpida per il Monopoli, ma la conclusione a colpo sicuro di Piccinni incoccia per fortuna dei rossoblù nello stinco di Jefferson e la possibilità sfuma. Poco dopo la mezz’ora i due tecnici rivoluzionano le proprie squadre, prima Scienza opta per tre sostituzioni, ivi compresa quella di Jefferson che evidentemente non ha risolto del tutto i suoi guai fisici e poi Ginestra che ricorre a forze fresche tra le quali Corado al posto di un esausto Starita. All’88’ su azione d’angolo Arena conclude in modo debole e centrale con Crispino che blocca la sfera; poco dopo l’estremo difensore rossoblù concede il bis su traversone di Donnarumma. Al 92’ il colpo di scena: su rapida ripartenza combinata da Origlia e Corado, Antonino, uscendo alla disperata, entra in contatto con quest’ultimo e l’arbitro decreta il rigore a favore della Casertana. Sul dischetto si porta lo stesso Corado che spiazza Antonino. Nei dilatati altri 2’ di recupero c’è da registrare l’espulsione di D’Angelo e poi più nulla. Si concretizza così la seconda vittoria dei falchetti in trasferta in questo campionato dopo la partita di Terni: la salvezza è vicinissima quanto il ritorno nella griglia play-off.

Il tecnico Ciro Ginestra in sala stampa

🗣️🎙️ Sala stampa | Il tecnico Ciro Ginestra #PostMatch #MonopoliCasertana 0-1

Pubblicato da Casertana F.C. su Domenica 8 marzo 2020

Il ritorno de El Turu. L'emozione di Gaston Corado

🗣️🎙️ Sala stampa | L'emozione de El Turu Gaston Corado 🇦🇷🇮🇹#PostMatch #MonopoliCasertana 0-1

Pubblicato da Casertana F.C. su Domenica 8 marzo 2020

Monopoli – CASERTANA 0 – 1

MONOPOLI (3-5-2): Antonino; Rota, De Franco, Maestrelli (76’ Arena); Hadziosmanovic, Carriero (76’ Mercadante), Piccinni, Tsonev (85’ Nanni), Donnarumma; Fella, Salvemini (60’ Jefferson, 76’ Cuppone). A disposizione: Menegatti, Bozzi, Pecorini, Daniele, Antonacci, Tuttisanti, Mariano. All.: Scienza.

CASERTANA (3-5-2): Crispino; Petta, Silva, Caldore; Longo (85’ Rainone), D’Angelo, Varesanovic, Tascone (67’ Clemente), Adamo (78’ Paparusso); Starita (78’ Corado), Origlia. A disposizione: Zivkovic, Galluzzo, Cerofolini, Zivkov, Ciriello, Matese, Lezzi, Ciardulli. All.: Ginestra.

ARBITRO: Mario Vigile di Cosenza. Assistenti: Davide Stringini di Avezzano e Andrea Micaroni di Rieti

RETI: 47’ Corado (rig.)

NOTE: pomeriggio sereno, temperatura gradevole; terreno in buone condizioni; angoli 2-2; ammoniti Caldore, Clemente e Tascone (CE), Tsonev ed Antonino (Monopoli); espulso al 94’ D’Angelo (CE); recupero pt: 2’ e st: 3’; partita giocata in assenza dei tifosi in ottemperanza al DPCM in materia di prevenzione da Co.Vi.d 19.

***********************************

Consueto appuntamento lunedì pomeriggiodalle ore 19.35, sulle frequenze di Radio PRIMARETE (sui 95.00 Mhz in FM, in DAB+ sul canale 10A del mux CREADAB oppure in streaming su pc, tablet, iphone e smartphone dal sito http://www.radioprimarete.it) con “Calcisticamente Parlando”, il magazine condotto in studio da Maurizio Lombardi, Salvatore Orlando e Cesare Monteleone con il contributo di Stefanino De Maria.

Possono partecipare alle trasmissioni anche le ns. ascoltatrici ed i ns. ascoltatori con SMS al 338.99.48.576, mail a diretta@radioprimarete.it oppure msg sulla pagina ufficiale FB di Radio PRIMARETE.

Condividi!