Caserta Cronaca

Dal primo ottobre l’Azienda Ospedaliera di Caserta effettuerà un nuovo test per il Covid-19

Dal primo ottobre l’Aorn di Caserta inizierà l’esecuzione di un nuovo test per Covid-19 su tutti i campioni di urgenza e pronto soccorso.

Questo porrà all’avanguardia l’Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale “Sant’Anna e San Sebastiano” diretta dal dottore Gaetano Gubitosa.

La sperimentazione è iniziata il 31 agosto presso il Dipartimento dei Servizi di Patologia Clinica diretto dal dottore Arnolfo Petruzziello.

Il nuovo sistema in chemiluminescenza consente in circa 30 minuti la identificazione e quantizzazione dell’antigene nucleocapsidico del virus Sars Cov2 su tampone oro-naso-faringeo e su saliva.

Sono stati testati sinora 42 tamponi risultati positivi al tampone molecolare tradizionale e 20 campioni negativi. I dati mostrano una concordanza del 99,9%.

Pur trattandosi di un metodo immunologico, per le sue caratteristiche di rapidità il test si presenta come una valida alternativa al tampone molecolare rapido.

Intanto c’è sempre più “attenzione” al “Daily Tampon”, un nuovo test rapido tutto italiano, capace di dire dalla saliva in soli 3 minuti se si è positivi o meno al coronavirus Sars Cov2.

Realizzato dall’azienda Allum di Merate (Lecco), il nuovo test è stato “ideato e creato” proprio da ricercatori  della nostra regione, coordinati dal prof. Pasquale Vito, professore di genetica presso l’Università del Sannio.

I risultati finora ottenuti sono più che incoraggianti per un test che potrebbe a breve soppiantare definitivamente  il tampone oro-naso-faringeo, ma al momento “non c’è ancora stata alcuna validazione da parte del Ministero della Salute“, come chiarito in un’apposita nota ministeriale.

Condividi!