Sport

Il Comune conferma la partecipazione all’Asmel: “Speranza per Caserta” segnala tutto all’Anac ed alla Corte dei Conti

Torna a segnalare l’anomalia della vicenda Asmel il Gruppo Consiliare di “Speranza per Caserta” che, con la capogruppo Norma Naim ed il consigliere Francesco Apperti, ha rivolto una segnalazione all’Autorità Nazionale Anticorruzione (Anac) ed alla sezione di controllo della Corte dei Conti della Campania.

Motivo della segnalazione è la riconferma della partecipazione all’Asmel consortile decisa dal Consiglio Comunale lo scorso 30 dicembre.

La maggioranza ha approvato la proposta dell’amministrazione Marino di confermare la partecipazione all’Asmel  e di continuare a servirsi della società come stazione unica appaltante nonostante la sentenza emessa dal Consiglio di Stato che ha stabilito l’illegittimità delle gare gestite dal consorzio dei comuni.

Anche in Consiglio Comunale abbiamo fatto presente – dichiara il consigliere Apperti – la grave questione dell’illegittimità dell’Asmel come stazione appaltante e i rischi che corre l’Ente nell’insistere su questa strada. L’Anac ha chiarito, e la magistratura amministrativa ha confermato, che le gare d’appalto non possono essere gestite dal consorzio in quanto ente di natura  privatistica”.

La segnalazione dei consiglieri di “Speranza per Caserta” è indirizzata, però, anche alla Corte dei Conti.

Al momento dell’approvazione in Consiglio – spiega la capogruppo Naim – l’amministrazione avrebbe dovuto peraltro redigere un bilancio consolidato, ma l’obbligo non è stato ottemperato lasciando inapplicate le regole di contabilità che un comune, soprattutto se in dissesto, dovrebbe rigorosamente osservare.”

Condividi!