Sport

Beffa Casertana: sfuma la vittoria contro il Fasano al 5′ di recupero

Seconda giornata di campionato ed i falchetti sono costretti ad andare in Puglia per affrontare il Fasano. Non si può giocare allo stadio “Vito Curlo” interessato da alcuni lavori di ristrutturazione e le due squadre devono migrare di 11 km al campo sportivo “Viale Olimpia ” di Locorotondo. Diversi gli obiettivi delle due formazioni: il Fasano lotta per la salvezza mentre la Casertana è chiamata, senza se e senza ma, a vincere il campionato per tornare in serie C. Ma i padroni di casa devono riscattarsi dopo la sconfitta subita a Cerignola mentre i falchetti devono confermarsi dopo la vittoria interna contro il Nola. Il resto lo fa l’assai precaria preparazione fisico-tecnica dei rossoblù che rischia di azzerare le indubbie differenze tra le due formazioni, la giornata calda, da fine estate, con temperatura torrida ed il fondo del terreno di gioco molto “approssimativo“.

Mister Maiuri è nuovamente costretto a fare “di necessità, virtù” dovendo rinunciare, oltre all’ultimo arrivato Sansone, al dinamico Mansour ed al difensore centrale Pambianchi, schierando Di Somma al posto di quest’ultimo mentre in attacco, a far compagnia a Liccardi, è schierato il giovane Cusumano. Esordio per Carannante mentre a centrocampo va Feola con Maresca e Vicente in panchina. Mister Mosca affida a Lucchese il centrocampo e spedisce in panchina D’Addabbo, Losavio ed il capitano Bernardini. Recuperato sulla fascia sinistra Del Col, sul lato opposto è schierato Calemme al posto di Bianco. Punta centrale Trovè.

Si parte a ritmi bassi, ovviamente, sia per l’avvio di campionato, sia per la temperatura e l’afa che inducono i calciatori in campo a dosare le proprie energie. La prima occasione è confezionata dalla Casertana al 10’ con Liccardi liberato a centro area dopo una prolungata percussione sulla destra di Vacca, ma il tentativo del centravanti risulta sbilenco e finisce alto. Il Fasano risponde qualche minuto dopo con Corvino, gasato dalla fascia di capitano, che prima raccoglie una corta respinta della difesa per sparare alto e poi concludere da fuori di poco a lato della porta di Trapani. Alla mezz’ora Liccardi conquista due corner consecutivi sugli sviluppi del secondo dei quali Feola da buona posizione spara alto. Ci prova anche Monti al 36’, ma la sua conclusione non impensierisce più di tanto Suma. La frazione si chiude coi locali alla ricerca del vantaggio, ma prima Calemme e poi l’onnipresente Corvino, pur impegnando Trapani, non riescono a sorprenderlo. Si va a riposo dopo una prima parte della gara giocata a ritmi assai blandi.

Si ricomincia con gli stessi protagonisti della prima frazione e, per una decina di minuti, il ritmo è lo stesso “sonnacchioso” della prima frazione. Al 12’, su calcio d’angolo battuto da Monti, Di Somma schiaccia troppo e la palla sorvola la traversa. La “scossa” arriva dopo un minuto: altro calcio d’angolo e dalla bandierina Monti mette al centro per l’ex Ebolitana Vacca che, di testa, trafigge senza appello Suma. Il Fasano cerca di reagire con Corvino che, su punizione, chiama alla deviazione Trapani in angolo. Mister Mosca ricorre ai carichi pesanti e butta nella mischia Gomes e capitan Bernardini, ma il potenziale offensivo biancazzurro non si alza di un millimetro. La Casertana contiene agevolmente i velleitari tentativi degli avversari e, grazie anche all’ingresso di Chinappi e Vicente sulla mediana, riesce a congelare la partita. Al 26’ Rainone ricorre alle maniere maschie per fermare Calemme e mentre dagli spalti si invoca il giallo (sarebbe il secondo), il direttore di gara comanda solo una punizione, affidata a Corvino che non sortisce effetti. La partita scivola via senza sussulti fino alla sua conclusione regolare quando l’arbitro assegna, tra l’incredulità generale,  ben 7’ di recupero. La Casertana si chiude a difesa del risultato, ma arretra troppo permettendo al Fasano di fare baccano nell’area di rigore dei rossoblù. Al 50′ il Fasano raggiunge il pareggio: Corvino fa proseguire sulla sinistra Richella che riesce in qualche modo a rimettere la palla al centro dove lo stesso Corvino, complice un “rinvio sbilenco” di Rainone, con una mezza rovesciata di sinistro riesce a centrare lo specchio della porta rimasta sguarnita. Sfuma così la vittoria in trasferta per una Casertana troppo rinunciataria dopo il gol del vantaggio. E per poco i falchetti non subiscono un’ulteriore e ben più amara beffa. Infatti, proprio allo scadere, Capomaggio trova un tiro che sfiora la traversa dei falchetti provocando più di un brivido lungo la schiena dei supporters rossoblù. Ci auguriamo che ciò serva da lezione per il prosieguo del campionato.

Queste le dichiarazioni rilasciate a fine incontro dal tecnico rossoblù Vincenzo Maiuri: 

https://www.facebook.com/casertanafootballclub/videos/559341238665620

e dell’autore del goal della Casertana Raffaele Vacca: 

https://www.facebook.com/casertanafootballclub/videos/315469440349519

Fasano – CASERTANA 1 – 1

FASANO (4-2-3-1): Suma; Del Col, Gorzelewsky, Camara, Taddeo (81’ Calabria); Capomaggio, Lucchese (66’ Bernardini); Battista (66’ Gomes Forbes), Corvino Calemme (76’ Richella); Trové (82’ D’Addabbo). A disp. Leone, Mucedere, Bianco, Losavio. All. Giuseppe Mosca

CASERTANA (4-3-3): Trapani; Tufano, Rainone, Di Somma, Monti; Vacca (92’ Maresca), Feola (74’ Vicente), Carannante (60’ Chinappi); Sambou (55’ Nicolau), Liccardi, Cusumano (79’ Felleca). A disp. Sarracino, Roscini, Capitano. All. Vincenzo Maiuri

ARBITRO: Gabriele Sacchi di Macerata. Assistenti: Niroy Emilio Gookooluk di Civitavecchia e Alessandro Rastelli di Ostia Lido.

RETI: 13’st Vacca (C); 50’st Corvino (F)

NOTE: pomeriggio luminoso, terreno in cattive condizioni; spettatori 400 circa con poco più di una trentina di tifosi provenienti da Caserta; angoli 5-4 per la Casertana; ammoniti Gorzelewsky e Trové per il Fasano, Rainone e Tufano per la Casertana; recupero pt 1’ e st 7’

************************************

I risultati delle altre casertane:

Girone F: Matese – Nereto 1 – 1;  Tolentino – Aurora Alto Casertano 1 – 0.

Girone G: Real Monterotondo Scalo – Gladiator 2 – 4

Girone I: Sancataldese – Real Aversa 0 – 1

************************************

Consueto appuntamento lunedì pomeriggiodalle ore 19.35 (ed in replica appena inizia il mercoledì alle ore 00.05) sulle frequenze di Radio PRIMARETE (sui 95.00 Mhz in FM, in DAB+ sul canale 10A del mux CREADAB oppure in streaming su pc, tablet, iphone e smartphone dal sito http://www.radioprimarete.it) con “Calcisticamente Parlando”, il magazine condotto in studio da Salvatore Orlando e Cesare Monteleone e la regia di Lorenzo Schiavone.

Possono partecipare alla trasmissione anche le ns. ascoltatrici ed i ns. ascoltatori con WhatsApp o sms al 338.99.48.576, mail a diretta@radioprimarete.it oppure msg sulla pagina ufficiale FB di Radio PRIMARETE.

Condividi!