Caserta Cultura

La FIDAPA Caserta a tutto campo per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne

Ben tre saranno le iniziative a cui parteciperà la FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari) di Caserta per celebrare la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Composta in Italia da circa 10.000 Socie, l’associazione, che aderisce alla Federazione Internazionale IFBPW (International Federation of Business and Professional Women), è presieduta a Caserta dalla dott.ssa Raffaella Feola.

Lo scorso 12 novembre vi è stato il  passaggio delle consegne: alla sammaritana Rachele Cantelli, diventata Past President, è succeduta la casertana Feola con il nuovo Direttivo composto da Lucia Monaco (vicepresidente) e Rosaria Monaco (segretaria).

Questo mercoledì 24,  alle ore 19.00, la FIDAPA sarà ospite in studio della trasmissione di Radio PRIMARETE di CasertaGoccia a goccia“, condotta da Antonio Luisè che intervisterà la presidente Feola.

La trasmissione, a cui parteciperà telefonicamente anche la dirigente scolastica dell’Istituto Tecnico Superiore “M. Buonarroti ” di Caserta prof.ssa Vittoria De Lucia, avrà, tra l’altro, lo scopo di dare particolare risalto all’evento denominato “No alla violenza contro le donne” che si terrà giovedì 25 novembre dalle ore 17.00 nell’Aula Magna dell’I.T.S. “M. Buonarroti “.

L’evento, organizzato dalla FIDAPA Caserta in collaborazione con l’I.T.S. “M. Buonarroti “, ha ricevuto il patrocinio morale del Comune di Caserta e dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e sarà seguito in diretta da Radio PRIMARETE (sui 95.00 Mhz in FM, in DAB+ sul canale 10A del mux CREADAB oppure in streaming su pc, tablet, iphone e smartphone dal sito http://www.radioprimarete.it).

Da segnalare infine che la FIDAPA parteciperà, con la presenza della presidente e della vicepresidente, lo stesso giovedì 25 novembre alla cerimonia che si terrà alle ore 11.00 presso l’I.T.E.S. “Leonardo da Vinci” di Santa Maria Capua Vetere. Nel cortile antistante l’istituto sarà infatti inaugurata una  “panchina rossa“, colore del sangue, simbolo del posto occupato da una donna che non c’è più, portata via dalla violenza.

Collocando in un luogo pubblico una “panchina rossa“, essa mantiene viva una presenza ed è la prima volta che una “panchina rossa” viene inaugurata all’interno di una scuola della provincia casertana.

 

Condividi!